Si è svolto sul circuito di Nakhonchaisri in Thailandia il secondo GP della stagione 2015. Nella classe MX2 continua il dominio di Jeffrey Herlings (KTM Red Bull Factory) che in sella alla sua fida SXF250 supportata da Athena, ha relegato per la quarta volta consecutiva, su quattro manche disputate, tutti i suoi avversari. Al secondo posto si è classificato Pauls Jonass (KTM Red Bull Factory). Il compagno di squadra di Herlings, debuttante a tempo pieno nel mondiale della piccola cilindrata, ha colto il suo primo podio in carriera. Ha chiuso l’en plein Athena-GET sul podio tailandese, il francese Dylan Ferrandis (Kawasaki KRT MX2) che ha portato in gara la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Anche in questa occasione i nostri marchi hanno monopolizzato il podio della MX2. Nella classe regina invece, la MXGP, è stato stato Clement Desalle (Suzuki – Rockstar Energy) a portare anche questa volta sul secondo gradino del podio, l’acquisizione dati GET. Il belga, con il risultato conseguito si è portato in testa alla classifica assoluta. Antonio Cairoli (KTM Red Bull Factory) ha portato a casa il primo podio della stagione grazie alla vittoria schiacciante di gara 2 dopo che aveva chiuso la prima prova al quinto posto. La sua fida KTM SXF 350 supportata da Athena-GET lo ha proiettato in testa al gruppo fin dalla prima curva e lui non si è lasciato sfuggire l’occasione andando a cogliere il suo primo successo di manche della stagione. Al quarto e quinto posto, Romain Febvre (Yamaha – Rinaldi) e Kevin Strijbos (Suzuki – Rockstar Energy) che hanno portato in gara in gara elettronica e acquisizione dati GET.