Primo GP del mondiale motocross, che per la quarta volta consecutiva, è partito dal Qatar e di notte. Sono state le luci artificiali del circuito di Losail a illuminare il via della stagione 2016. Nella MX2 era atteso il ritorno di Jeffrey Herlings (Red Bull KTM Factory Racing) che, in sella alla sua KTM 250 SXF supportata da Athena GET e dopo le vicissitudini del 2015 si è presentato ancora come l’uomo da battere. L’olandese non si è fatto attendere conquistando la doppia vittoria di manche e la tabella rossa di leader della classifica assoluta. Terzo gradino del podio per il compagno di squadra Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing) autore di due manche da protagonista chiuse entrambe al terzo posto. Nella classe maggiore, la MXGP, nessun pronostico era possibile, visto il gran numero di pretendenti alla vittoria. Tra questi facevo spicco il campione in carica Romain Febvre (Monster Energy Yamaha Racing Team) che ha portato in gara la sua YZF 450 equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Il suo compagno di squadra, Jeremy Van Horebeek (Monster Energy Yamaha Racing Team) anche lui in gara con la Yamaha YZF 450 dotata di centralina GP1 Evo e del sistema di acquisizione dati M40 si è classificato al quarto posto nella graduatoria di giornata. Alle sue spalle si è classificato Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing). Il campione siciliano si è presentato in Qatar, in sella alla sua KTM sXF 450 supportata da Athena-GET, alla sua prima gara stagionale e non in perfette condizioni fisiche, dopo l’infortunio patito in Sardegna durante la preparazione invernale. Tony è risultato sempre uno dei piloti più veloci in pista e ha fatto segnare dei riferimenti cronometrici di vertici in entrambe le manche concluse al sesto e quarto posto. Settimo assoluto, alla fine della giornata, il suo compagno di squadra, Glenn Coldenhoff (Red Bull KTM Factory Racing). 
 
Il campionato del mondo motocross si sposta in Thailandia dove, sul tracciato di Suphan Buri, domenica prossima si disputerà la seconda prova delle diciotto in programma.