Con il decimo GP della stagione 2016, è iniziata la seconda parte del campionato del mondo motocross. La carovana del mondiale si è spostata dalla Spagna alla Francia dove, sul tracciato di Saint Jean d’Angely, si è disputata la decima delle diciotto prove previste in calendario. Sul fondo duro e sassoso del circuito situato a sud ovest della Francia, i protagonisti della MX2 e della MXGP si sono sfidati per la vittoria. Nella MX2, “solito” dominio di Jeffrey Herlings (Red Bull KTM Factory Racing) che ha portato alla decima vittoria su dieci GP disputati, la sua KTM 250 SXF supportata da Athena GET. L’olandese ha vinto tutte le gare finora disputate e guida la classifica assoluta con un ampio margine di vantaggio sul secondo in classifica. Terzo gradino del podio per Jeremy Seewer (Team Suzuki World MX2) che ha gareggiato in sella alla Suzuki RMZ 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Lo svizzero occupa sempre la seconda posizione nella classifica generale. Nella classe maggiore, la MXGP, ritorno alla vittoria per Romain Febvre (Monster Energy Yamaha Racing Team) che, era a “digiuno” di vittore dal GP di Valkenswaard e ha riportato la sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA, sul gradino più alto del podio. Quarto posto assoluto per Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) sempre in sella alla KTM 450 SXF supportata da Athena GET. Dopo il terzo posto di gara 1, nella seconda frazione di gara, TC222 è stato costretto a una difficile rimonta dalle ultime posizioni a causa di una caduta al via che lo ha visto coinvolto. Tony è saldamente al terzo poso della classifica di campionato pronto ad attaccare le posizioni di vertice.